domenica 17 maggio 2015

L'affermazione.

Eppure, quella volta, un paio di anni fa circa, sudati, nudi, ansimanti, aggrovigliati stretti e in estasi momentanea, ti sei lasciata sfuggire, semplicemente, con grazia, una dolce confessione: "Ti amo". La prima e l'unica. Chissà se era verità assoluta o debolezza momentanea.
Nel primo caso sarebbe qualcosa di eterno, senza inizio nè fine, nell'altro solo una presa in giro.